18/02/09

Povia : Luca era gay -- video e testo !!!!!!!



Testo

Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano Luca dice
sono un altro uomo,

Luca dice: prima di raccontare il mio cambiamento sessuale volevo chiarire che
se credo in Dio non mi riconosco nel pensiero dell’uomo che su questo
argomento è diviso,
non sono andato da psicologi psichiatri preti o scienziati sono andato nel mio
passato ho scavato e ho capito tante cose di me
mia madre mi ha voluto troppo bene un bene diventato ossessione piena delle
sue convinzioni ed io non respiravo per le sue attenzioni
mio padre non prendeva decisioni ed io non ci riuscivo mai a parlare stava fuori
tutto il giorno per lavoro io avevo l’impressione che non fosse troppo vero
mamma infatti chiese la separazione avevo 12 anni non capivo bene mio padre
disse è la giusta soluzione e dopo poco tempo cominciò a bere
mamma mi parlava sempre male di papà mi diceva non sposarti mai per carità
delle mie amiche era gelosa morbosa e la mia identità era sempre più confusa

Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano Luca dice
sono un altro uomo
Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano Luca dice
sono un altro uomo

sono un altro uomo ma in quel momento cercavo risposte mi vergognavo e le
cercavo di nascosto c’era chi mi diceva “è naturale” io studiavo Freud non la
pensava uguale
poi arrivò la maturità ma non sapevo che cos’era la felicità un uomo grande mi
fece tremare il cuore ed è li che ho scoperto di essere omosessuale
con lui nessuna inibizione il corteggiamento c’era e io credevo fosse amore sì
con lui riuscivo ad essere me stesso poi sembrava una gara a chi faceva meglio
il sesso
e mi sentivo un colpevole prima o poi lo prendono ma se spariscono le prove poi
lo assolvono cercavo negli uomini chi era mio padre andavo con gli uomini per
non tradire mia madre

Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano Luca dice
sono un altro uomo
Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano Luca dice
sono un altro uomo

Luca dice per 4 anni sono stato con un uomo tra amore e inganni spesso ci
tradivamo io cercavo ancora la mia verità quell’amore grande per l’eternità
poi ad una festa fra tanta gente ho conosciuto lei che non c’entrava niente lei mi
ascoltava lei mi spogliava lei mi capiva ricordo solo che il giorno dopo mi
mancava
questa è la mia storia solo la mia storia nessuna malattia nessuna guarigione
caro papà ti ho perdonato anche se qua non sei più tornato
mamma ti penso spesso ti voglio bene e a volte ho ancora il tuo riflesso ma
adesso sono padre e sono innamorato dell’unica donna che io abbia mai amato

Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano Luca dice
sono un altro uomo
Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano Luca dice
sono un altro uomo

Dite la vostra nei commenti!!!

16 commenti :

  1. Secondo me questa canzone ha un bellissimo testo e poi in confronto alle altre 2 sue canzoni diventate famose questa è fra le migliori...rispetto per gli omosessuali ma quello che dice nella canzone non mi sembra un'offesa!

    RispondiElimina
  2. Ha descritto solo una storia vera...
    la verità non è un'offesa, e nemmeno diffamazione.

    RispondiElimina
  3. gia .. ma viviamo in un mondo di pecore!!
    la gente parla senza neanche sapere quello che dice!!
    gente che polemizzava mesi prima dell'uscita della canzone .
    qui o ci svegliamo , o facciamo finta di dormire

    RispondiElimina
  4. sono un uomo con un passato omosessuale. Anch'io, come sempre più uomini in Italia, sto facendo un cammino di uscita da questa situazione. Tutto quello che Povia dice sui genitori e sull'identità personale è vero: l'ho vissuto sulla mia pelle, la mia storia lo conferma. Checchè ne dicano i gay, l'omosessualità è una situazione dalla quale si può benissimo uscire,con fatica magari ma è decisamente possibile.
    ivanstoppa@hotmail.com

    RispondiElimina
  5. Bellissima canzone con un testo che finalmente pone l'omosessualità nella giusta luce! complimenti a Povia!

    RispondiElimina
  6. Ma per carità piantiamola di dire che gli omosessuali diventano tali per colpa dei genitori che è una grandissima stronzata, ma di quelle colossali! io sono omosessuale, ho un fratello di due anni più piccolo che invece è etero, e siamo cresciuti nelle stesse identiche condizioni. prima di parlare lo accendiamo il cervello o cosa?
    i genitori dell'AGEDO sono FURIBONDI per il messaggio subliminale che passa in questa canzone, guardatevi il comunicato stampa!
    ah, già che si dice che l'omosessualità è una malattia, io vorrei il parcheggio giallo sotto casa e la pensione di invalidità, grazie!

    RispondiElimina
  7. Povia ha scritto un gran pezzo!!!!
    non vedo dove sia l'offesa........grande Povia!!!!

    RispondiElimina
  8. Ognuno è libero di amare chi vuole, rispetto gli omosessuali e sono convinta che non sia una malattia: gay ci si nasce e in alcuni casi è vero che ci si diventa, ma questo "attaccare" da parte del mondo gay questa canzone la vedo solo come una strumentalizzazione per portare alla luce problematiche dei diritti dei gay che sono ben più serie rispetto al testo di una canzone.
    Io nel testo leggo una storia di un uomo che ha fatto delle scelte di vita. Punto e basta. Non c'è nessuna offesa, a prescindere dalle idee che poi Povia è libero di avere.

    RispondiElimina
  9. Mai seguito Povia. Ho voluto leggere il testo per capire la ragione della bagarre. Dice chiaramente "nessuna guarigione nessuna malattia". Vedendo chi protesta capisco, sono gli stessi che se non eri dei loro eri fascista. Sentendo le loro parole capisco, il testo non lo hanno nemmeno letto, l'ideologia rende inutile la conoscenza...

    RispondiElimina
  10. Esistono omosessuali che diventano tali come reazione a un clima educativo patologico, esistono invece omosessuali che sono tali senza che ciò implichi una patologia.
    Attualmente è in atto una forma di dittatura ideologica, secondo la quale è obbligatorio dare una interpretazione a senso unico dell'omosessualità: è sempre bella e positiva.
    Invece in diversi casi esprime una patologia conclamata: sono un medico, psicoterapeuta, e ho avuto in cura diversi omosessuali.
    Per parte di loro, l'omosessualità era il frutto di modelli genitoriali distorti, e questi tendevano a trasformare la propria omosessualità in eterosessualità.
    Per altri invece l'omosessualità era ed è una condizione normale, e con questi non si poneva affatto il problema di una guarigione, ma semmai di affrontare tutte le tematiche affettive dei loro rapporti o non rapporti (fra cui, è bene sottolinearlo, la violenza: che nelle coppie esiste ma di cui non si parla mai perchè non è ideologicamente corretto sostenere che anche le donne sono violente fra loro o, come mi è successo, anche contro i propri partner maschili).
    La verità, a me sembra, è che la comunità omosessuale è ideologicamente schierata perché tale schierarsi ha permesso un emergere dalla clandestinità cui erano soggetti effettivamente gli omosessuali, e ora tendono a fare del proselitismo agguerrito, tentando di identificare l'omosessualità solo con la normalità, e tentando dunque di accreditare la logica che l'omosessualità è sempre normale e, soprattutto, che chi è omosessuale non deve diventare etero, perché questo sarebbe il frutto di una repressione sociale o individuale.
    Se però qualcuno sostiene lo stesso ragionamento ma dal versante opposto, e cioè che il diventare omosessuale essendo etero è una anomalia, si infuriano.
    In sintesi, siamo liberi solo di diventare omosessuali ma non di diventare eterosessuali.
    La canzone di Povia ha portato alla luce proprio questo paradosso: se scriveva "Luca era etero", erano tutti felici.
    Ha scritto "Luca era gay", e sono tutti infuriati.
    E' una forma di dittatura ideologica, questa.
    GG

    RispondiElimina
  11. complimenti qsta canxone è stupenda ....... APTA+DC

    RispondiElimina
  12. XMeQstCanzoneE'Bellixxima...

    RispondiElimina
  13. secondo me questa canzone è ballissima...xk parla della realtà degli omosessuali,ogni parola ha un suo significato..e nn è una malattia qst..ogniuno è libero di fare ciò che vuole..complimenti povia!!

    RispondiElimina
  14. QST CANZONE è STUPENDA SI MERITAVA DI VINCERE SANREMO.TI AMO DOMENICOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO
    DA ROSY

    RispondiElimina
  15. una canzone bellixx la canto sempre ciaoo

    RispondiElimina

L'autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post.
Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata

Related Posts with Thumbnails
 

Blogroll