04/07/09

Partono le prevendite del BLASCO LIVE!!


A 57 anni suonati tra rock ed estremismi, il signor Vasco più amato d’Italia ha deciso di esagerare e di regalare ai suoi fan un anno di emozioni. Indoor. Dopo più di vent’anni, infatti, il 6 ottobre prossimo, partirà “Tour Europe indoor”, la lunga tournée al chiuso della combriccola del Blasco che si spingerà fino in Europa non prima di avere toccato le principali città italiane (Barletta,Reggio Calabria,Roma,Milano e altre in via di definizione) tra le quali, ovviamente, anche la fedelissima Torino. Nonostante la riservatezza delle informazioni intorno a quello che già si preannuncia essere l’evento musicale della stagione 2009-2010, è ormai ufficiale: Vasco Rossi sarà in città ad aprile, al Pala Olimpico (ex Isozaki), per un mega concerto che si potrebbe ripetere anche per otto date. Dopo il 6 e il 7, l’11 e il 12 aprile 2010, infatti, quasi certamente seguiranno altre quattro date, ancora da definire. Un evento unico nella storia dei live a Torino che solo Vasco, il re delle folle, quello che riesce a mettere d’accordo tutti, poteva realizzare. A guidare la complicata macchina organizzativa che starà dietro i “Vasco’s day”, la Set-Up della famiglia Muttoni particolarmente impegnata in questi giorni per l’imminente inizio delle prevendite.


L’8 e il 9 luglio prossimi i biglietti saranno già messi in circolazione ma potranno essere acquistati esclusivamente dai fanclub su circuito ticketone. Dal 10 luglio, invece, la prevendita sarà aperta a tutti e saranno disponibili solo 4 biglietti a transizione. I prezzi vanno da 50 euro più prevendita per il parterre, 65 più prevendita per il primo anello numerato e 55 più prevendita per il secondo anello numerato. Lo spettacolo, naturalmente, sarà assicurato.Dopo avere finalmente accettato di esibirsi al chiuso, Vasco Rossi si è messo al lavoro per realizzare la playlist delle canzoni e sta esaminando anche i disegni del palco per uno show che dovrà essere speciale. Ed è giusto così, dato che il suo ultimo indoor tour europeo risale 1996, l’anno di “Nessun pericolo per te”, di “Sally” e de “Gli angeli”, brani che sicuramente non mancheranno nella scaletta insieme con i successi di una carriera iniziata nel 1978 con “Ma che cosa vuoi che sia una canzone” fino al recente “Il mondo che vorrei” (2008).

Nessun commento:

Posta un commento

L'autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post.
Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata

Related Posts with Thumbnails
 

Blogroll