10/09/09

MUSICA: MEI, LE PRIME DICHIARAZIONI DEI VINCITORI DEI PREMI INDIPENDENTI DELL'ANNO

La felicità della Ghost, la consapevolezza della Antolini, i fans di Dente su Facebook, la gioia a Tokio e a Marina di Ravenna e il calore della Trovarobato



Il Mei ha assegnato i premi dell'anno per la musica indipendente. E’ Dente il vincitore del miglior album indipendente del 2009 secondo il Premio Italiano Musica Indipendente con il suo secondo lavoro “L'amore non e' bello”, prodotto dalla Ghost Records e che verrà premiato al Mei - Meeting degli Indipendenti in programma il 27, 28 e 29 novembre a Faenza. Il cantautore emiliano appena inserita la sua vittoria nel suo profilo personale di Facebook ha ricevuto oltre 100 post di complimenti, a testimonianza di un lavoro molto apprezzato anche dal pubblico della rete. Così la label Ghost Record ha commentato la vittoria del suo artista: "Siamo orgogliosi ed estremamente felici per il riconoscimento ricevuto. Soprattutto per Dente, che si è rilevato non soltanto un artista straordinario,ma soprattutto una persona splendida. Ha condiviso con noi ogni tappa del suo percorso artistico con il massimo impegno e con la più assoluta disponibilità, e crediamo che questo sia soltanto il primo suggello ad una lunga serie di riconoscimenti che siamo certi otterrà nel prosieguo della propria carriera artistica. Mi piacerebbe pubblicamente ringraziare anche le persone che, con il loro lavoro quotidiano, hanno reso possibile l'esposizione e la visibilità di "L'amore non è Bello": Giuseppe Marmina, anima e cuore di Ghost Records, Rossana Savino (responsabile dell'ufficio stampa di Ghost Records), Daria Veluti, sempre pronta a qualsiasi ora del giorno e della notte a coordinare interviste, tour, newsletter e rassegne stampa, Sandor Von Mallasz, che con il suo lavoro e la sua esperienza ha permesso che i singoli di Dente ottenessero l'attenzione dei grandi network radiofonici, Eugenio Cervi di Venus Dischi che da principio ne ha intuito il potenziale artistico e ci ha permesso di distribuire il disco su larga scala, Massimo Fiorio (scrittore, blogger e bassista della band Canadians), che con la sua incessante opera di proselitismo sul Web ha per primo diffuso i brani di Dente e Lorenzo Bedini di CyC Promotion, l'agenzia di booking che ha consentito all'artista di portare la propria musica in tutta la Penisola, permettendogli persino di suonare davanti ai quattrocento mila spettatori del concerto del Primo Maggio a Roma. Ecco, senza questo lavoro di squadra sarebbe stato più difficile riuscire ad affacciarsi al di fuori delle "nicchia" indipendente, e ricevere il plauso dei media più importanti. Ma ancora una volta, a fuori di stancare, vorrei ricordare che sarebbe stato delittuoso lasciar passare sotto silenzio il lavoro di un artista che per capacità di scrittura, genialità e poetica non ha nulla da invidiare ai grandi del panorama cantautorale italiano".

Nelle altre sezioni del Pimi 2009 gli Zu si sono aggiudicati il riconoscimento come miglior band esprimendo la loro soddisfazione direttamente da Tokio, dove saranno in tour nei prossimi giorni. Beatrice Antolini ha ricevuto il premio come miglior solista ringraziando il Mei e la giuria “per questo premio che è una grande soddisfazione dopo un anno di lavoro e di tour appena concluso. La felicità è soprattutto nell'essere stata giudicata la miglior solista, nessun premio sarebbe stato più interessante e gradito per me, perchè l'essere solista che all'inizio è stata una necessità adesso si è trasformato in un obiettivo sempre più forte e l'unica strada da seguire. Un obiettivo: essere autosufficiente in tutto e gestire sempre di più le proprie idee e i propri moti interiori, dargli un forma o perlomeno una via da percorrere. Il capirsi, l'organizzarsi, il gestirsi, senza calpestare i piedi altrui ma anzi apprendendo dagli altri che ti sono vicini il più possibile, per migliorarsi ed evolvere sempre. Nella musica questo è fondamentale, perchè un vero musicista è sempre un solista. Ma anche nella vita e se lo accettassimo, faremmo passi da gigante.”

Il miglior tour è risultato quello dei Calibro 35, un gruppo rivelazione di questo 2009 che con il singolo Tutta Donna è stato in testa per tutta la Indie Music Like estiva, la classifica dei brani musicali piu' gettonati nelle web radio a cura del Mei e de Laltoparlante. Enrico Gabrielli, voce e polistrumentista dei Calibro 35 nonché vincitore del premio miglior produttore artistico, raggiunto ad un concerto a Marina di Ravenna, ha dimostrato di essere davvero emozionato per aver ricevuto questi riconoscimenti che premiano sia la sua singola attività di arrangiatore e musicista, sia il progetto innovativo della sua band. Altro premio importante è sicuramente quello a Giancarlo Frigeri, il piu' votato per la categoria miglior autoproduzione con “L’età della ragione”.

Tra i tanti premi speciali del Pimi, quello a Trovarobato come miglior etichetta indie, il cui staff nella persona di Gianluca Giusti ha dichiarato“ Quando arrivano i premi sono importanti e possono essere un piccolo termometro del calore che ti circonda, ovvero un riconoscimento per un lavoro che discograficamente ci ha portato a produrre delle realtà senza compromessi come Alessandro Grazian, Musica Per Bambini, Mariposa e gli altri che verranno ai quali dedichiamo questo piccolo premio.” Manuel Agnelli, leader degli Afterhours, infine, ha vinto il premio per la miglior produzione discografica con “Il paese è reale” , la cui qualità artistica è stata riconosciuta anche dall'autorevole rivista musicale americana "Spin" che ha inserito gli Afterhours tra le 100 migliori band poco conosciute al grande pubblico americano, suggerendo ai lettori di andarle a scoprire. A tale proposito Casasonica ci ha ringraziato.

Tra i premi che saranno assegnati il 27 novembre anche quello alla carriera dei cagliaritani Dorian Gray. Il Mei ha annunciato così i suoi nomi, dimostrandosi ancora il premio più autorevole della scena italiana indipendente. Le premiazioni si svolgeranno all’interno del Meeting degli Indipendenti, nella serata di venerdì 27 novembre al Teatro Masini di Faenza. Il prossimo appuntamento sarà per il Pivi, il Premio Italiano Videoclip Indipendente che premierà i migliori videoclip indipendenti con la stessa attenzione alla scena musicale italiana con cui si sono assegnati i premi del Pimi, valorizzando come sempre in modo unico in Italia una scena che meriterebbe una piu' forte visibilità mediatica.

“Ecco i gioielli della scena indipendente” dichiara Giordano Sangiorgi, patron del Mei “ai quali se ne aggiungono ogni anno centinaia di altri che fanno prodotti di grande qualità che danno un futuro alla musica del nostro paese a forte rischio con la globalizzazione” ricorda sempre Sangiorgi. “Sarebbe storico se la Rai riuscisse per la serata del Premio Italiano della Musica Indipendente al Mei 2009 ad allestire una diretta del premio agli artisti indipendenti dal Teatro Masini il 27 novembre. Sarebbe finalmente un segnale di svolta verso il rinnovamento della proposta musicale e un'attenzione forte al futuro della nostra musica e alle sue giovani generazioni piu' creative. Così come se si potesse cominciare a pensare ad un programma settimanale capace di riempire un vuoto che non possono certo colmare gli attuali programmi musicali radio-televisivi del servizio pubblico. E' ora di dare spazio alla nuova musica indipendente prodotta in Italia e nelle nostre regioni degli ultimi vent’anni nei grandi media pubblici e privati ” conclude Giordano Sangiorgi, ideatore e organizzatore del MEI.

Nessun commento:

Posta un commento

L'autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post.
Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata

Related Posts with Thumbnails
 

Blogroll