16/10/09

Il disco d'esordio dei Lemmings: una miscela al fulmicotone di ska, surf, folk e punk



Un disco d’esordio eclettico e difficile da etichettare per i Lemmings. Un tempo si sarebbe parlato di “crossover” tra generi, o di “patchanka”: ora l’intento principale della band romana è trasmettere la propria idea di musica, fortemente legata all’ambito live, che permette ad ogni brano di crescere spontaneamente, senza l’assillo della collocazione in una categoria specifica.
I riferimenti sonori più evidenti sono al punk, al surf, al rock’n’roll ed allo ska, ma “Lemmings” contiene echi di reggae e anche di folk nella sua incarnazione più inquieta, quella dei Gogol Bordello…
Le apparecchiature vintage con cui è stato curato il missaggio rimandano direttamente al citazionismo di fondo, che permea le canzoni dell’album “Lemmings”: un melting pot sonoro che è stato più volte accostato alle invenzioni cinematografiche di Quentin Tarantino, fonte di ispirazione dei Lemmings anche per la sua estetica horror/pulp.


Nessun commento:

Posta un commento

L'autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post.
Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata

Related Posts with Thumbnails
 

Blogroll