27/11/09

Federica Fornabaio si esibirà al Teatro Filarmonico di Verona per i 25 anni della Fondazione Exodus di don Antonio Mazzi

Federica Fornabaio, la compositrice e pianista che ha recentemente pubblicato il suo omonimo album d’esordio, si esibirà al Teatro Filarmonico di Verona per il concerto per i 25 anni della Fondazione Exodus di don Antonio Mazzi (inizio ore 21.00).
Federica si esibirà prima della Omnia Symphony Orchestra in alcune della sue composizione contenute in “Federica Fornabaio”(uscito il 18 settembre per Warner Music) : disco di 11 tracce con due omaggi a Ryuichi Sakamoto e a Yann Tiersen.L’album “Federica Fornabaio” è una sorta di diario intimo della compositrice dove le emozioni e le note corrono veloci. Tutti i brani testimoniano le doti della giovane Federica, capace di spaziare con impronta classica e accenti pop dalla forte emotività di alcune tracce, alle sonorità più agitate, proponendo anche divagazioni musicali nella contaminazione tra culture occidentali e orientali e nella versione pianistica della bossanova.

Questa la tracks-list dell’album: “Il giorno più bello”; “Ora, Domani, Mai più”; “OrienTango”; “Sunderland”; “Coffee & Cigarette”; “Nevrasténja”; “L’ossessione del mare”; “Dreamin’Lady”; “Ricordi in fuga”; “Le valse d’Amélie (Yann Tiersen); “Merry Christmas Mr Lawrence” (Sakamoto).



Nata ad Andria (Bari) l'8 marzo 1985, Federica Fornabaio ha iniziato a studiare pianoforte in seconda elementare: a 6 anni ha chiesto a papà Mimmo e a mamma Ninì di essere iscritta alla scuola di musica Chopin di Andria. Dopo corsi internazionali di perfezionamento e concorsi di pianoforte Federica prosegue gli studi musicali da privatista sostenendo gli esami al conservatorio di Bari e di Foggia. Tre anni fa partecipa ad uno stage di musica da film a Roma e suona davanti a Ludovico Einaudi e a Giuseppe Piccioni che, manifestando la loro approvazione per l’esecuzione, si chiedono da quale colonna sonora venisse quel brano, in realtà era il suo primo inedito composto a solo 17 anni “Ricordi in fuga”, contenuto nell’album.

Il percorso artistico e il talento naturale di Federica si sviluppano anche nel sorprendente e ambizioso progetto Lafè du Cafè ispirato al teatro Canzone di Giorgi Gaber nel quale collabora con l’attrice teatrale Laura Seragusa.

Federica Fornabaio partecipa al 59° Festival di Sanremo dirigendo i due vincitori Marco Carta e Arisa e distinguendosi come il più giovane direttore d’orchestra nella storia della kermesse.



Il talento della giovane compositrice e pianista non si esprime solo in musica: Federica si diletta anche nella fotografia, è un’eccellente disegnatrice e promette bene come stylist, è appassionata di moda oltre ad essere un’artista ai fornelli.

Nessun commento:

Posta un commento

L'autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post.
Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata

Related Posts with Thumbnails
 

Blogroll