11/12/09

OGGI LA CERIMONIA DI PREMIAZIONE FINALE del PREMIO VIDEOCLIP ITALIANO 2009

Oggi si conclude la undicesima edizione del Premio videoclip italiano con una cerimonia di premiazione, condotta da Carlo Pastore (veejay di Mtv e volto emergente di Rai Due) e dall’attrice Marica Pellegrinelli (che vedremo nel nuovo film di Sofia Coppola), che si terrà presso l’Aula Magna dell’Università IULM (via Carlo Bo, 1 alle ore 15.30 - ingresso libero) alla presenza di musicisti e registi vincitori.

Per la sezione mainstream (video noti al grande pubblico) hanno vinto:

- Categoria Uomini - “Il regalo più grande”, TIZIANO FERRO per la regia di Gaetano Morbioli;

- Categoria Donne - “La più bella canzone d’amore che c’è”, DOLCENERA per la regia di Gaetano Morbioli;

- Categoria Gruppi - “Per dimenticare”, ZERO ASSOLUTO per la regia di Cosimo Alemà;

- Categoria Emergenti - “Storia di una favola”, LA FAME DI CAMILLA per la regia di danXzen.



Per la sezione indipendenti (riservata alle opere a basso budget prodotte dalle etichette indipendenti nonché alle realizzazioni sperimentali e amatoriali) è stato assegnato il titolo di Migliore Video Assoluto a “Mountain tea traders” degli JULIE’S HAIRCUT, per la regia di Marco Missano.



La giuria di questa sezione dedicata ai clip alternativi, composta dagli esponenti dei maggiori media e dai più importanti addetti ai lavori del settore videomusicale, ha assegnato anche altri riconoscimenti:

- Migliore Regia - Saku per “God and ants” di CAESAR PALACE (progetto parallelo di Boosta dei Subsonica);

- Migliore Fotografia - Pietro De Filippi per “Sei qui per me” di PAOLO CATTANEO diretto da Daniel Marini;

- Miglior Montaggio - Saku per “Spellbound” dei LACUNA COIL diretto da Saku;

- Miglior Soggetto - Luca Lumaca per “Mafia spa” di POSTAL_M@RKET diretto da Luca Lumaca.



Durante questa tre giorni sono stati assegnati inoltri premi ai FINLEY (Premio Speciale per la VIDEOGRAFIA) e a RENATO ZERO (Premio Speciale per L’ARTE VIDEOMUSICALE).

Verrà consegnato oggi il Premio Speciale ROCKOL a IL GENIO, a cura del direttore di Rockol Franco Zanetti, per la valorizzazione della scelta di Milano quale location dei video di “Pop Porno” e “Non è possibile”, mentre il direttore artistico Domenico Liggeri assegnerà un PREMIO SPECIALE ai POOH per il clip “Ancora una notte insieme” realizzato da Andrea Falbo e Andrea Gianfelice, quale “tributo alla bellezza estetica dell'opera e all'onestà intellettuale della band che ha messo per immagini il suo periodo più recente e l’ultimo progetto insieme nella storica formazione”.



Rivelazione della manifestazione è stata “Mafia spa” dei Postal_m@rket, firmato dal regista emergente Luca Lumaca, opera che per il contenuto può essere definita l’equivalente per i video musicali di quello che è stato “Gomorra” di Saviano per la letteratura e il cinema: un clip che denuncia apertamente la mafia e i suoi traffici illeciti, soprattutto quello degli stupefacenti, fornendo una serie impressionante di dati e denunciando le relazioni dell’organizzazione criminale con la politica e la finanza. Il video si apre con la provocazione “la mafia non paga la crisi” e si chiude con il monito “chi compra la coca finanzia la mafia”; in mezzo, la lucida accusa di sfruttamento della manovalanza criminale, pizzo, racket delle estorsioni, omicidi di chi si ribella, stragi di magistrati, speculazione edilizia, condizionamento delle elezioni e perfino delle retribuzioni dei mafiosi. Il tutto in poco più di tre minuti di animazione che si sono aggiudicati il riconoscimento della Giuria quale Miglior Soggetto della categoria indie.



Il Premio Videoclip Italiano, unica manifestazione ufficiale dell’intero settore videomusicale italiano, è organizzato con Rockol, la partnership dell’Università IULM di Milano e con il sostegno dell’Assessorato agli Eventi del Comune di Milano.

Nessun commento:

Posta un commento

L'autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post.
Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata

Related Posts with Thumbnails
 

Blogroll