08/01/10

CO'SANG: Indygeni, il primo video tratto da "Vita Bona"

"IndyGeni" è il primo singolo estratto dal secondo album dei Co'Sang "Vita Bona"
Il disco è nei migliori negozi e su Itunes distribuito da Universal
Etichetta: Poesia Cruda Dischi/Arealive



CO'SANG
I Co'Sang, ovvero Luca "Luchè" Imprudente e Antonio "Ntò" Riccardi, sono nati
artisticamente nella metà degli anni ’90.
La prima apparizione ufficiale del duo hip hop napoletano intitolata "Paura Che
Passa" è contenuta nell’album "Spaccanapoli" della crew Clan Vesuvio. Era il
1997.
Negli anni successivi, i CoSang si dedicano allo sviluppo del proprio stile mantenendo
le tematiche che li hanno caratterizzati sin dall’inizio, comparendo raramente
sulla scena hip hop italiana.
Convinti di aver raggiunto un livello artistico tale da poter affrontare il mercato
musicale italiano, nel 2005 esordiscono con l’album "CHI MORE PE’ MME". Da subito
il disco viene descritto un classico del suo genere, prodotto interamente dall’etichetta
indy Poesia Cruda Dischi e distribuito da Relief Records EU.
La critica è molto positiva e nelle recensioni dei maggiori giornali di settore
si capisce che l’ Italia aveva bisogno di un disco che parlasse alla gente e
che raccontasse vita vera.
Nel 2006 conquistano la copertina del celebre magazine "Rumore" che non era assegnata
ad un gruppo rap da almeno 7 anni, e articoli di svariate pagine su riviste come
"Rolling Stones" e "XL"; quest’ultima a fine anno li classifica tra le prime
10 migliori novità del panorama italiano.
Nell’Ottobre 2006 firmano un nuovo contratto di distribuzione con Universal Music
Italia ed iniziano il tour promozionale che li vede calcare i principali palchi
dei più noti club italiani, in collaborazione con l’ agenzia "Arealive".
Nel novembre 2009 hanno pubblicato il secondo album "Vita Bona", accolto anch'esso
con successo dalla critica musicale, in particolare da riviste quali XL, Rumore,
Groove che hanno dedicato alla band recensioni positive ed interviste.

Non solo: i Co'Sang hanno anche attirato l'attenzione di riviste di costume quali
GQ e Maxim e alcuni tra i più importanti settimanali nazionali (Il Venerdì, D
di Repubblica)

Nessun commento:

Posta un commento

L'autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post.
Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata

Related Posts with Thumbnails
 

Blogroll