15/06/10

MOVIMENTI FESTIVAL:musiche, balli popolari, relax e festa

1-2-3 luglio 2010


MOVIMENTI FESTIVAL
tradizioni in movimento



al carroponte di Sesto San Giovanni
area archeologica Ex-Breda, via Granelli 1



PROGRAMMA:

1LUGLIO



CANZONIERE GRECANICO SALENTINO







2LUGLIO



EzèZI


+


Massimo Ferrante Quartet







3LUGLIO



NANDO CITARELLA
+
UGO MAIORANO
+
CANTO ANTICO

Biglietti: da 5 a 8 euro.


Al carroponte di Sesto San Giovanni (area archeologica Ex-Breda, via Granelli 1, stazione metropolitana Sesto Marelli), prende il via un rutilante grande evento folk, MOVIMENTI FESTIVAL – Tradizioni in movimento, a cura di Canto Antico Movimenti con la collaborazione e il sostegno di Arci Milano, Tambourine e Bitte. Dall’1 al 3 luglio, tre intensi giorni dal tardo pomeriggio a tarda notte ricchi di musiche, balli popolari, relax e festa. Aprono i concerti di punta (dalle ore 22) i celebri storici gruppi in formazione rinnovata del Canzoniere Grecanico Salentino, giovedì 1 luglio, e degli EZèZI Gruppo Operaio, venerdì 2 luglio, in una serata a doppio spettacolo con il Massimo Ferrante Quartet. In chiusura, sabato 3 luglio, grande ensemble con Nando Citarella, Ugo Maiorano e i CantoAntico.
Movimenti Festival raccoglie ed esprime tutta la carica ideale e il frutto maturo della decennale attività di musica e competente promozione delle tradizioni orali, in primis del Sud Italia, del collettivo Canto Antico Movimenti. La tradizione non è immobile ma si trasforma con la società, è in movimento e fa movimento, in senso lato, riattualizzando i valori positivi che fungono da collante propulsivo della comunità. Questo il senso e la sfida di Movimenti Festival, che, lungi dal condurre operazioni nostalgiche o museificatrici, propone e intreccia musiche delle tradizioni in rinnovamento di alto profilo esecutivo in un contesto di vivace aggregazione metropolitana - e quale miglior luogo del Carroponte in estate? -, in risposta alle odierne esigenze collettive.
Teso ad esplorare le espressioni musicali più fertili e attuali che si ispirano ai rituali e alle feste della cultura popolare, il festival mira a promuovere la valorizzazione e l’ incontro tra differenti identità culturali. Un impegno di cultura critica e festosa, per contribuire a un villaggio globale pacifico e consapevole. In questa prima edizione una rosa di grandi concerti porta al vasto pubblico alcuni tra i gruppi e i suonatori storici e al contempo più aperti e innovativi delle tradizioni del Sud Italia. Un vario e articolato viaggio nel Meridione. Canto Antico Movimenti lancia così questo nuovo festival radunando alcuni assi delle tradizioni che meglio conosce, i musicisti a cui è legato da pluriennali collaborazioni e maggiore affinità artistica, con l’obiettivo di ampliare le prossime edizioni all’esplorazione musicale di altri territori culturali, anche oltrefrontiera. In movimento, appunto.
Nell’immensa area estiva del Carroponte, stupefacente esemplare di architettura industriale immerso nel verde, i cancelli aprono ogni giorno alle h 19, con tante proposte collaterali ai concerti sul grande palco: maxischermo con proiezione dei mondiali di calcio e l’irresistibile radiocronaca a cura di Radio Popolare; esibizioni a sorpresa di Lorenzo Gasperoni e il gruppo afro Karamogo, i salentini A Sgrasciu, Peppe Pizzimenti e altri suonatori della tradizione calabro-greca, TAmbourine Bal Folk; ronde spontanee di musica e balli, bar e ristorazione sino alle 3 del mattino. Lunghe notti di musica di ottimo livello, divertimento e tanto altro a prezzi popolarissimi.



Ufficio stampa: LUNATIK – 035 4421177 – lunatik@lunatik.it

Ufficio stampa: Margherita Sabia, margherita.sabia@libero.it 393.0247336

Nessun commento:

Posta un commento

L'autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post.
Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata

Related Posts with Thumbnails
 

Blogroll