11/11/10

PIJI al Premio Tenco con un inedito

Nell’edizione 2010 il cantautore interpreterà un inedito inserito nel doppio CD della manifestazione
Per il secondo anno di seguito Pierluigi Siciliani, in arte PIJI, il cantautore pluripremiato che ha già mietuto numerosi consensi di critica e pubblico in giro per l’Italia, torna al Premio Tenco e questa volta per un’occasione del tutto speciale. Un suo brano inedito, Un vestito di canapa, è stato infatti inserito nel doppio CD prodotto e realizzato dal Tenco insieme al Mei e ad Ala Bianca, che racchiude le composizioni degli artisti più rappresentativi della manifestazione e che, per parafrasare una nota canzone di De Gregori, si intitola La leva cantautorale degli anni zero.

Venerdì 12 novembre, alle ore 16, Piji interpreterà il suo nuovo brano al Roof del Teatro Ariston di Sanremo nell’ambito dell’anteprima dedicata all’eccezionale progetto discografico di valorizzazione della nuova canzone d'autore italiana. All’evento, condotto da Sergio Secondiano Sacchi e ad ingresso libero a tutti, presenzieranno i curatori del lavoro discografico, Enrico de Angelis, Enrico Deregibus, Giordano Sangiorgi e Toni Verona, ed altri giovani artisti presenti nell’album.

Prodotto da Matteo Locasciulli e Piji, registrato negli studi Delta Top (Roma), R. & B. Recording Studio (Civitavecchia, RM) e Alfa Music (Roma); missato da Matteo Locasciulli all'Hobo Recording Studio (Saracinesco, RM) e masterizzato da Fabrizio De Carolis al Reference Mastering Studios (Roma), Un vestito di canapa parla del mestiere dell'autore, dato che scrivere una canzone per un interprete è un po’ come provare a cucirgli addosso un vestito. Una canzone sul come scrivere una canzone, ma anche una canzone d'amore, nel desiderio di ogni autore di donare una canzone/vestito e farla interpretare ad una donna importante, magari di cui si è innamorati. La canapa è l’ingrediente della carta, su cui scrivere il brano o, meglio, il promemoria di appunti su come si vorrebbe che venisse fuori questo vestito: “un foglio che sia da indossare, dal pennello maldestro e cortese, che si lasci ascoltare, che traspiri fragranze lontane, perlopiù sconosciute, come inchiostri d’oriente, come anticaglie…”.

La versione discografica del Vestito di canapa si avvale di una rosa di eccellenti musicisti che hanno saputo produrre un originale mélange di suoni e di atmosfere intimistiche e “rosée”: l’organico completo è formato da Piji alla voce, Domenico Sanna al pianoforte, Luca Iaboni alla tromba, Biagio Orlandi al sax tenore, Max Rosati alla chitarra classica, Matteo Locasciulli al basso, Filippo Schininà alla batteria, Massimiliano Destro ed Elvin Dhimitri al violino, Ilia Kanani alla viola e Paolo Ciminelli al violoncello.

Una grande soddisfazione per un musicista che ha fatto della qualità e dell’ironia in musica il suo lasciapassare per la conquista degli uditi più raffinati.



www.piji.it

Nessun commento:

Posta un commento

L'autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post.
Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata

Related Posts with Thumbnails
 

Blogroll