24/02/11

Ecco il nuovo disco dei La Fonderie, dal titolo "Downtown Babele", in uscita dall'11 marzo


LA FONDERIE
Titolo album; DOWNTOWN BABELE
autoprodotto
Distribuzione; GOODFELLAS
Data di uscita; 11 marzo

Tentativo blasfemo e sgangherato, è una risposta biascicata al bisogno di toccare il cielo, è un punto di vista astigmatico sulle possibilità di farcela.
La Fonderie dichiara la sfida fallita in partenza, e sputa 11 tracce che parlano lingue diverse, mischiano e confondono stilemi anarchici e abbozzano i tratti di una soluzione in un amalgama a grana grossa. 
Come un quadro a 3D, lo si guardi in profondità, potrebbe comparire qualcosa.

Mastichiamo sigarette di cicuta nel pulmino di lamiere che bruciano, occhi arrossati dalla furia.
Calli di incoerenze sulle nostre mani, e cicatrici di sogni che diventano rughe sulle fronti.
Guidiamo, senza parlare , tra sculture di fumo e totem di ideali resi leggeri dalle tarme.
I rayban ci offrono uno splendido riparo da chi cerca di capire senza saper ascoltare il soffio del vento.
Ce ne hanno parlato a lungo, ma nessuno ci ha saputo indicare la strada, e sacchetti di plastica scoloriti hanno preso il posto dei cartelli stradali.
La fame ci guida, mentre domiamo la sete con sorsi di musica del deserto.
Sfidiamo noi stessi, noi stessi vecchi e bambini, sfidiamo il presente che muta pelle mentre lo accarezzi, sfidiamo questa steel guitar che si stupra il cuore.
E ci lasciamo aprire la cassa toracica da sconosciuti fratelli, perché si cibino, almeno loro.
Andiamo a vedere se è vero, se c’è per davvero.
Andiamo in centro a Babele, apriremo il frigo arrugginito senza tagliarci e ci sazieremo di qualcosa.
Gli altri, se ne vadano affanculo.


Ingredienti (le dosi variano a seconda degli stati d’animo dell’ascoltatore):
Milano, Ironia, Punk, Canzoni d’Amore, Fastidio, Cartoni Giappo, Sirene, Sesso, Cinismo&Ingenuità, Astrazione, Boom Boom, Ansia, Indie ma non “Indie”, Melodia.
Preparazione:
Fondere tutto, ascoltare. Servire con massicce dosi di amore.

BIOGRAFIA
Ossessione. Cazzeggio ed ironia rock and roll. Spirito ed attitudine punk. Ritmica serrata. Sguardo pop. Amore disperato per la parola.  Ed una mirror ball che taglia il buio esistenziale con luci schizoidi multicolour.

Questa è La Fonderie, progetto che nasce solo due anni fa, in un box vicino al Naviglio Grande di Milano, ma che ha già una storia molto intensa di idee, canzoni e palchi.

Nel gennaio 2009, i 5 musicisti, si incontrano per mischiare le loro radici. Passano un anno chiusi in saletta a trovare le temperature e le ricette giuste per la fusione, suonando, ascoltando, discutendo e sperimentando. A partire da Giugno La Fonderie inizia a suonare nei locali di Milano e provincia, caratterizzandosi fortemente come una live band, di quelle che sudano. 

A Dicembre 2009 esce il primo EP omonimo, 8 canzoni che raccontano il DNA della band e che si amalgamano perfettamente con il sudore delle performance live e con il calore delle valvole incandescenti.

A maggio 2010 La Fonderie partecipa ad Italia Wave, arrivando in finale regionale (tra le prime 4 band su 320 partecipanti)

Subito dopo, sente l’esigenza di far evolvere il sound, attraverso una ricerca di suoni che trovano la realizzazione nel nuovo lavoro “Downtown Babele”, 11 canzoni che consolidano l’eclettica e ruvida personalità della band.

Il disco, registrato “live” nello studio de La Fonderie e mixato e masterizzato presso il Massive Arts, uscirà a Marzo 2011, insieme al video del primo singolo “Cosa guardi in TV”.

UFFICIO PROMOZIONE LUNATIK – 035 4421177 

 

Nessun commento:

Posta un commento

L'autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post.
Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata

Related Posts with Thumbnails
 

Blogroll