01/11/12

HANK, rock puro all'italiana



Un disco “L’Aria è tesa” che vi trascina da subito con “La città dei folli” in un turbine di energia che non si arresta fino alla quarta traccia. Questa, “Tutto sa di umido”, vi regala un attimo di respiro: è un pezzo soft rock che mantiene, però, lo stile degli Hank senza estraniarsi dall’album e apre a un momento di riflessione. Il quinto brano “Naufragi in ombra” vi fa capire subito che la pausa è finita e che si ritorna ad essere “cattivi”: un brano che apre con una chitarra graffiante e una voce potente vi riconsegna al vostro destino inesorabile. E’ tutta una corsa la seconda metà dell’album e “La tua immagine perfetta” chiosa perfettamente l’album. E’ la sintesi perfetta di ciò che hanno voluto dire in Polvere.
  Un trio di pura potenza. Stiamo parlando degli “Hank”, band della periferia salernitana che oramai è in attività già da dieci anni. Hanno portato la loro musica in molti festival campani e nei migliori locali della regione segno, questo, della loro bravura e del seguito di pubblico che sono riusciti, nel tempo, ad avere.
Edoardo Frigenti: (Voce, Chitarra,)Mario Carillo: (Batteria)e Tommaso Siniscalchi: (Basso) fanno nascere la loro musica dalla rabbia che con vigore cerca una catarsi nella musica. Possiamo tentare di affibiargli l’etichetta “garage punk”, ma senza troppa facilità.
 Un’ottimo basso che regge benissimo la velocità e l’aggressività della batteria e una voce, quella di Frigenti, che avvolge e si inserisce perfettamente nel sound della band. Che dire di più? Ascoltateli. Quest’anno finalmente hanno pubblicato il loro primo album dandoci la possibilità di godere della loro musica anche da casa. Un po’ dispiace perché l’adrenalina e il coinvolgimento che può dare la loro musica live è inappagabile, ma è bello vedere/ascoltare che la maturità di questo gruppo è finalmente arrivata con il loro primo album.
Possiamo osare dire che quest’album per l’intensità dei testi e l’ energia musicale è un’ottima opportunità per esorcizzare i vostri mali. Buon ascolto.


Marco Cuomo


Artista: HANK
Disco: L’aria è tesa
Genere: Rock
Label: Autoprodotto 2012


Tracklist
1 – Nella città dei folli
2 – Questo cielo mi disturba
3 – Un’altra faccia
4 – Tutto sa di umido
5 – Naufragi in ombra
6 – L’aria è tesa
7 – Canzone di Febbraio
8 – Lame
9 – L’immagine perfetta

Nessun commento:

Posta un commento

L'autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post.
Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata

Related Posts with Thumbnails
 

Blogroll