14/11/14

Domenica 16 novembre a Cuneo BARBARA POZZO presenterà il suo primo libro "LA VITA CHE SEI. 24 meditazioni sulla gioia" al festival “SCRITTORINCITTÀ”: incontro SOLD OUT




 

BARBARA POZZO

 

 

Presenta al festival "SCRITTORINCITTÀ" il suo primo libro

 

LA VITA CHE SEI

24 meditazioni sulla gioia

 

DOMENICA 16 NOVEMBRE A CUNEO

L'incontro è SOLD OUT!

 

Domenica 16 novembre, BARBARA POZZO (moglie di Luciano Ligabue) presenterà il suo primo libro "La vita che sei. 24 meditazioni sulla gioia" (BUR Rizzoli) alla XVI edizione di "Scrittorincittà", importante festival che si tiene a Cuneo e che quest'anno avrà come filo conduttore il tema dei colori.

Barbara Pozzo incontrerà il pubblico per parlare dei "colori dentro": i nostri colori più interni, la nostra persona vista in profondità. Durante l'incontro, che ha registrato il sold out, Matteo Corradini dialogherà con l'autrice.

 

Il mistero e la bontà dell'Universo entrano dentro di noi con i loro colori. La nostra interiorità è composta da gioie e dolori, in un equilibrio apparentemente precario: per mettere ordine nei colori della nostra anima è necessario seguire il senso delle cose, trovarne uno quando pare non esistere, e affrontare la sofferenza senza rabbia ma con molta forza. Un percorso pieno di domande e senza risposte pronte, per guardare la realtà, fermarsi per riflettere, abbracciare la prospettiva dell'Amore, entrare in contatto con noi stessi. In qualsiasi modo, in qualsiasi momento, nel giorno di colore che uno ha.

 

"La vita che sei", giunto alla quarta ristampa in poco più di un mese e frutto dei 30 anni di esperienza di Barbara come terapista corporea, non è un manuale su come raggiungere la felicità né un elenco di esercizi da seguire o una lista di buoni consigli da mettere in pratica. È una proposta di meditazione, intesa come spunto su cui fermare l'attenzione. È un atto di consapevolezza che può facilitare la conoscenza di se stessi.

 

«Questo libro nasce dall'intenzione di "restituire" tutto quello che ho imparato in trent'anni di lavoro come terapista e di pratica personale racconta l'autrice Con i miei pazienti ho potuto toccare con mano come funzioni la strada della guarigione e del benessere profondo, e "La vita che sei" nasce anche dal desiderio di condividere e mettere a disposizione questo punto di vista».

 

Il suo libro si rivolge al lettore con affetto, condivisione e comprensione, ma allo stesso tempo senza mediazioni. Non predica, non spiega, non vuole convincere, né tantomeno dare consigli o indicare pratiche da compiere. È un libro confortante e positivo, che nasce da una profonda convinzione: l'Universo, per quanto immenso e misterioso, ama ogni persona singolarmente.

 

L'autrice ha suddiviso il libro in ventiquattro capitoli, come i ventiquattro rintocchi dei campanili, che invitano a fermarsi per ricordarci chi siamo, rimettere a posto i pezzi, diventare uno. Unici. Noi stessi. La vita che siamo.

 

Barbara Pozzo è terapista della riabilitazione specializzata in medicina manuale e da quasi trent'anni si dedica allo studio delle correlazioni tra corpo e anima. «Ho avuto in cura centinaia di persone che si sono rivolte a me per problemi e dolori fisici – racconta Barbara Pozzo – Ogni volta mi sono ritrovata ad ascoltare la voce dei loro corpi che durante il trattamento raccontava la loro storia. Ho potuto, nel vero senso della parola, toccare con mano quanto anima e corpo siano profondamente e indissolubilmente legati».

Nel 2011 ha fondato il sito www.somebliss.com, dal quale intrattiene con i suoi lettori un dialogo quotidiano sui temi del benessere fisico e mentale e del raggiungimento dell'armonia interiore. «Il progetto che si propone il mio sito web – spiega l'autrice – è quello di condividere il mio contributo di esperienza messa in pratica in tutti questi anni»

La pagina Facebook di Barbara Pozzo, Somebliss, sfiora i 20.000 follower, con una media di oltre 150 condivisioni per singolo post.

 

 

 

 

Milano, 14 novembre 2014

 




Nessun commento:

Posta un commento

L'autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post.
Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata

Related Posts with Thumbnails
 

Blogroll